AbbiategrassoToday

Trova la metro chiusa per lo sciopero e mette le mani al collo a una dipendente dell'Atm

È accaduto nel mezzanino della fermata della linea verde Famagosta la mattina dell'8 marzo. La donna è stata portata in ospedale per lo spavento

Immagine repertorio

Nemmeno per l'8 marzo, mentre in piazza si chiede la parità di genere, la violenza contro le donne si placa. Vittima di un'aggressione la mattina di venerdì, nella fermata della linea 2 'Famagosta', è stata una dipendente di stazione di Atm. Un uomo che a causa dello sciopero ha trovato chiuso uno dei passaggi nel mezzanino, si è scagliato contro l'agente, arrivando a metterle le mani al collo e volto. Poi si è dato alla fuga.

Sul posto è arrivato il 118 con un'ambulanza, che ha trasportato la vittima all'ospedale San Paolo in codice verde. Come riferito dall'Azienda regionale emergenza urgenza, la donna, 36 anni, ha riportato solo contusioni al capo, ma all'arrivo dei soccorritori era molto spaventata. L'uomo è stato descritto dalla vittima come un italiano sulla cinquantina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La dinamica dell'aggressione

L'aggressore è arrivato alla fermata di Famagosta proprio mentre l'agente di stazione stava chiudendo gli ingressi e ha preteso di utilizzare un passaggio, già inaccessibile, per raggiungere il parcheggio dove si trovava la sua auto. Mentre la dipendente cercava di spiegargli che non era più possibile entrare, ma che avrebbe comunque potuto fare il giro per riprendere il veicolo, l'uomo ha perso la calma, si è messo ad urlare e poi l'ha aggredita, per poi fuggire facendo perdere le proprie tracce. Allertate le forze dell'ordine, che stanno indagando sull'episodio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino contagi 30 maggio 2020: morti senza fine, ancora 67 persone. Contagi stabili

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia: 38 morti e +354 positivi, il 70% dei nuovi casi in Italia

  • Ogni quanto bisogna pesarsi?

  • Bonus bici valido a Milano, l'elenco dei Comuni: ecco come richiederlo

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: 29 morti e 84 nuovi casi ma pochi tamponi

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: tamponi quasi 'spariti', dati ininfluenti

Torna su
MilanoToday è in caricamento